Welcome to J0K3R.it - THE JOKER OFFICIAL SITE
 
 

  ENTRA IN VIDEOCHAT LIVE ORA!



 

  L'ultimo articolo

Ancora Nessun Articolo.
 

  Sommario

· Home
· Archivio storico
· Contattaci
· Il tuo account
· Linka il tuo sito
· Lista Utenti
· Messaggi privati
· Ricerca
· Scrivi un articolo
· Segnala questo sito
· Sondaggio
· Top 10
· Topics
 

  INKULIAMO I PEDOFILI

 

  LINKA QUESTO SITO

 

 
 
CAZZO SE E' GRAVE

jokerUna raccolta di cose gravi, anzi gravissime, sulle quali dovremmo riflettere.
 
 


 
 
CI SAREBBE DA RIDERE

Ci sarebbe da ridere, se non fosse che c'è da piangere...Illogicità , ipocrisie, e tante altre cose di cui il mondo è  pieno. All'incirca.
 
 


 
 
CRONACHE DAL MONDO

Cronache da ogni parte del mondo, curiosità, notizie ed avvenimenti.

 
 


 
 
SI FA PER DIRE

Stronzate inventate di sana pianta, spesso prendono spunto dalle notizie di cronaca ma non sempre. VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

 
 


 
 
JOKER POESIE

Raccolta di poesie scritte da Joker. Ma se tu hai scritto una poesia e vorresti vederla pubblicata, c'è spazio anche te.

 
 


 
 
VIDEO, JOKI & VARIE

Raccolta di video divertenti e curiosi, animazioni in power point, giochi stupendi ed altri passatempi per cazzeggiare in rete. Una selezione del meglio del web.

 
 


 
 
JOKER ELUCUBRAZIONI

Contiene riflessioni e pensieri personali di Joker, idee che si creano nei mendri della sua mente

 
 


 
 
A TUA DISPOSIZIONE

Qui potete scrivere tutto quello che cazzo volete...ma con intelligenza
 
 


 
  Cazzo se e' grave Cazzo se è grave: La sinistra in Italia: merda, ipocrisia e fallimento

Un elenco di maialate fatte dai MAIALI comunisti e dai loro affini:

1) L'attuale presidente della Repubblica (della monnezza) Italiana fu beccato, nel 2004, a fare una operazione del genere: comperato un biglietto aereo lowcost a al prezzo di 90 Euro, chiese ed ottenne un indennizzo di 800 Euro dal Parlamento Europeo. Truffa!
La notizia è stata riportata dal quotidiano "Libero" del 13 aprile 2004.
Se non volete chiedere l'arretrato potete sempre dare uno sguardo qui:
http://midclass.wordpress.com/2006/05/10/metodo-napolitano/

2) hanno eletto Sergio D'Elia, ex brigatista rosso, segretario della camera.
Sergio D'Elia fu condannato a 25 anni di carcere per l’omicidio del 1978 a Firenze dell’agente di polizia Fausto Dionisi

3) L'ex brigatista e pluriomicida Susanna Ronconi, che ha scontato 12 anni di carcere per aver partecipato all'omicidio di due esponenti dell'Msi, nominata membro della Consulta nazionale sulle tossicodipendenze presso il Ministero della Solidarietà Sociale . Non potevano nemmeno darglielo quel ruolo perchè l'interdizione dai pubblici uffici della Ronconi non ne avrebbe consentito la nomina, infatti il ministro dell'epoca Paolo Ferrero ha una denuncia penale a suo carico portata avanti dalla Procura di Roma perch√© nominandola avrebbe compiuto un atto illegittimo.

4) Daniele Farina, denunciato per traffico di droga, porto abusivo di armi, fabbricazione di bombe, violenze, lesioni: vicepresidente della Commissione Giustizia


Che schifo...






 
 
  Postato da joker il Domenica, 13 gennaio @ 18:49:03 CET (5477 letture)
(Leggi Tutto... | 870 commenti | Cazzo se è grave | Voto: 0)
 

 
  Ci Sarebbe da ridere Ci sarebbe da ridere: GURU 2: IL RITORNO (storia a puntate)


Questa volta non si commenta nulla! Vietato! Verboten! Prohibited! Interdit ! I fatti parlano da soli !!!

Alcuni utenti si lamentano del fatto che Traffic Advance non stia pagando. Forse è solo un ritardo, ma ci sono cose strane, ad esempio che altre società collegate a Traffic Advance che anche esse non pagano, che non rispondono alle email, che non esiste un nome ed un cognome, che viene negata la possibilità di parlare con chi si occupa dei pagamenti...

Ma arriva il mitico guru e guardate cosa ha il coraggio di scrivere:


guru scrive:

ma come siete bravi a parlar male di società che vi hanno dato da mangiare per tanti anni, possibile che non capite che qualche volta anche loro possono avere problemi? non sono scappati, non sono persone losche che si nascondono dietro nick stupidi, lo capite? dovete prendere 100 euro se tutto va bene e per un mese di ritardo siete qui a fare i galletti, ci sono centinaia di testimonianze che ne hanno sempre parlato bene...
io ho pagamenti a 180 giorni e non ho mai fatto queste stupide questioni, non ho mai infangato società per quattro miseri soldi soprattutto se si sono sempre comportati correttamente e non si sono mai


risposta di rogerwild:

A me di te non frega niente!
Se ho un contratto lo devi rispettare punto e basta!
Sono sei mesi che sgarrano ed io voglio i miei soldi punto e basta!
La ragione legale l'ho io punto e basta!
Poi che in passato sono stati i migliori è vero ma adesso siamo al presente e si stanno comportando veramente male inventando scuse su scuse, negandosi al telefono e non rispondendo alle mail...
Poi se a te sta bene così a me non frega nulla!
Loro sono nel torto ed io nella ragione!

Risposta di Joker:

guru (o winker, ancora non riesco a capirlo) è riuscito a dire in una sola email:

1. la somma che ci deve Traffic Advance che NON PAGA, anche se la somma nessuno l'ha mai detta.

2. che ci hanno dato da mangiare per tanti anni (forse ci accompagnava lui a incassare i bonifici e poi fare la spesa)

3. che noi siamo qui a fare i galletti, come se non chiedessimo i nostri soldi ma stessimo facendo una estorsione

4. che lui è ricco, perchè può permettersi di prendere i soldi a 180 giorni, quindi chi non se lo può permettere è un pezzente?
Una persona normale, impiegato, operaio, lo voglio vedere a prendere lo stipendio ogni 6 mesi...

5. i soldi dovuti a gente che ha lavorato sono "4 miseri soldi"

6. le persone di Traffic Advance, quelle che non hanno un numero di telefono, un cognome, che non rispondono alle email "si sono sempre comportati correttamente e non si sono mai nascoste"

Posso avere la vostra opinione in merito? Ma non esagerate...è Natale

Se avete tempo da perdere in cazzate e non volete invece perdervi le prossime puntate del mitico guru, questo è il link


Auguru di Buone Feste, alla prossima gurupuntata :-)

 
 
  Postato da joker il Sabato, 15 dicembre @ 19:36:23 CET (10402 letture)
(Leggi Tutto... | 1616 commenti | Ci sarebbe da ridere | Voto: 0)
 

 
  A tua disposizione A tua disposizione: AIUTIAMO QUESTO BAMBINO !!!


Il sogno di Luca è di tornare a camminare con le proprie gambe e a guardare i volti e i colori con i propri occhi...

Per fare la tua offerta segui queste coordinate

:: conto corrente bancario ::

per i tuoi bonifici:

ABI : 01010
CAB : 41383
C/C : 041400000068
CIN : R
IBAN:IT35 R010 1041 3830 4140 0000 068
BIC : IBSPITNA
intestazione: Luca Mongelli

Il mio modesto contributo l'ho dato, basta poco .... ma per lui è tanto, si può fare a meno di qualche pacchetto di sigarette o di una bevuta, la nostra salute ci guadagna ... e pure quella di Luca.

http://www.amicidiluca.com

Chi volesse può inserire nella propria homepage questo codice:

<td>
<p align="center" style="margin-top: 0; margin-bottom: 0"><a href="http://www.amicidiluca.com/">
<img border="0" src="http://www.fileden.com/files/2007/6/18/1188132/push.jpg" alt="Aiutamolo a ricamminare" width="200" height="65"></a></td>
</tr>
<tr>
<td>
<p align="center" style="margin-top: 0; margin-bottom: 0"><b>
<font color="#990000">Aiutiamolo a ricamminare</font></b></td>



 QUESTO E' IL BANNER CHE APPARIRA'


Aiutamolo a ricamminare


Aiutiamolo a ricamminare


 
 
  Postato da joker il Giovedž, 13 dicembre @ 13:06:02 CET (6368 letture)
(Leggi Tutto... | 668 commenti | A tua disposizione | Voto: 5)
 

 
  Masturbazioni Mentali Joker elucubrazioni: ThyssenKrupp di Torino: i morti salgono a 3


Rogo Torino, altre due vittime
Muoiono operai gravemente ustionati
Salgono a tre le vittime del gravissimo incidente all'acciaieria ThyssenKrupp di Torino. Dopo Roberto Scola, 32 anni, morto venerdì mattina, poco prima delle sette, all'ospedale Cto di Torino dove era stato ricoverato con il 95% di ustioni su tutto il corpo, anche Angelo Laurino, 43 anni, non ce l'ha fatta. Restano in pericolo di vita gli altri quattro compagni di lavoro ricoverati nei vari ospedali, con ustioni fra il 60 e il 90%.


Il primo a morire, avvolto dalle fiamme era stato Antonio Schiavone, 36 anni, padre di tre figli.Roberto Scola aveva due figli. Quando era arrivato al pronto soccorsodel Cto, dopo l'incidente di giovedì notte, era cosciente e terrorizzato all'idea di non rivedere più i suoi bimbi. Fin dall'inizio, tuttavia, le sue condizioni erano state definite disperate: solo le piante dei piedi non erano bruciate. Antonio Bocuzzi, un suo collega di lavoro, aveva raccontato di averlo visto, torcia umana, correre e urlare fuori dalla fabbrica. La prima terapia possibile era reidratarlo: i medici hanno fatto flebo da 1600 cc di soluzione acqua e sale ogni ora. Non respirava, ma un ventilatore gli muoveva i polmoni che hanno respirato fumo in grandi quantità. Sul corpo non aveva fratture. Venerdì mattina, alle 6,45, è stato dichiarato morto.

Il cordoglio di Napolitano
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napoltan, si è detto molto addolorato per il nuovo drammatico evento. IL Capo di Stato ha detto:"Quanto accaduto coinvolge la responsabilità di tutti, poteri pubblici e forze sociali, ad assumere il necessario impegno per estirpare l'inaccettabile piaga degli incidenti sul lavoro". Napolitano ha chiesto di essere costantemente aggiornato sulle condizioni dei feriti e sugli sviluppi dell'inchiesta.

Il ministro Turco: "Non bastano solo le leggi"
"Se ne può uscire se ciascuno fa la sua parte ogni giorno. Non bastano solo le leggi. La sicurezza e la tutela del lavoro del resto non sono in contrasto con produttività e competitività". Lo ha detto il ministro della Sanità Livia Turco uscendo dalla rianimazione dell'ospedale Molinette dove è ricoverato Rocco Marzo, 54 anni, uno degli operai feriti nell'incendio.


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Joker commento:

Mi viene in mente una canzone del mitico fabrizio de andrè, il titolo è "Don Raffaè"
Le parole esatte a cui faccio riferimento sono queste:

Prima pagina venti notizie
ventuno ingiustizie e lo Stato che fa
si costerna, s’indigna, s’impegna
poi getta la spugna con gran dignità

Io spero di sbagliare, ma temo che il dramma, perchè di dramma si stratta nel caso dell'incidente accaduto all'interno delle ThyssenKrupp di Torino, anche questa volta si concluderà con poco e niente di fatto.
Sono stanco di leggere di medici che lasciano bisturi nello stomaco ed ammazzano la gente, di leggere di dirigenti colpevoli della morte di operai condannati a pene di 2 anni e mezzo che non si fanno nemmeno un giorno grazie alla condizionale, sono infinitamente stanco di leggere di stupratori che fanno una media di 9 mesi di carcere, tanti quanti ce ne metterà a nascere il figlio della loro vittima, sono stanco di leggere di extracomunitari che entrano nelle villette e torturano, seviziano, massacrano anziani e non, sono stanco di queste leggi di merda e di queste latrine di politici che ci governano.

 
 
  Postato da joker il Sabato, 08 dicembre @ 06:30:00 CET (4464 letture)
(Leggi Tutto... | 478 commenti | Joker elucubrazioni | Voto: 1)
 

 
  Cronache dal mondo Cronache dal mondo: LA SOCIETA' ITALIANA? E' POLTIGLIA (Lo dice il CENSIS)


"Poltiglia di massa, mucilaggine, insieme inconcludente di pulsioni ed emozioni individuali che non dà spazio al collettivo, è ripiegata su se stessa e non guarda al futuro". Questo l'impietoso ritratto che il Censis ha fatto della la società italiana alla fine del 2007 nel suo 41/o rapporto. Per uscire dall'attuale stato, secondo il Censis di De Rita, si deve puntare sulle tante minoranze attive nell'economia, nella società e nelle scienze. Gli italiani, prosegue ancora il Censis, vivono attualmente una "disarmante esperienza del peggio. E nessun settore sembra salvarsi dalla critica spietata: nella politica come nella violenza intrafamiliare, nella microcriminalità urbana come in quella organizzata, nella dipendenza da droga e alcool come nella debole integrazione degli immigrati, nella disfunzione delle burocrazie come nello smaltimento dei rifiuti, nella ronda dei veti che bloccano lo sviluppo infrastrutturale come nella bassa qualità dei programmi televisivi''. De Rita conia la definizione "ritagli umani", ossia la frammentazione delle forme di coesione per dimostrare l'impossibilità nel costruire un tessuto sociale: troppo individualismo e poco mordente, le forme di aggregazione sono deboli. Eppure, lo sviluppo c'è ma non si percepisce. Sul versante dello sviluppo economico, il Censis conferma la visione positiva degli ultimi anni: sia perch√© cresce nelle imprese la qualità delle strategie competitive (come quelle di nicchia e di offerta sul mercato del lusso), sia perch√© si va allargando la base territoriale dello sviluppo e perch√© l'Italia ha alcuni importanti big-player di tradizione finanziaria e industriale. E' una visione positiva che sembra poter superare anche le turbolenze finanziarie egli ultimi mesi.

fonte: TGcom.it

 
 
  Postato da joker il Venerdž, 07 dicembre @ 09:30:19 CET (8974 letture)
(Leggi Tutto... | 1301 commenti | Cronache dal mondo | Voto: 1)
 

 
  Cronache dal mondo Cronache dal mondo: L'ORA DI EDUCAZIONE FISICA? MEGLIO LA DIFESA PERSONALE...


Ora di ginnastica? Meglio l'autodifesa!

Lezioni di autodifesa personale per rispondere con calci e pugni a stupratori e scippatori al posto delle tradizionali ore di ginnastica. A decidere l'inusuale cambio di programma è stato il Galvani di Milano (istituto tecnico, liceo scientifico e linguistico). Sono state le stesse studentesse a scegliere di seguire un percorso di dieci lezioni, che sarà condotto dall'insegnante di educazione fisica e da un esperto di arti marzali.

Ad illustrare l'iniziativa dell'istituto milanese è il "Corriere della Sera" precisando che sono state le liceali ad optare per la sicurezza, privilegiando le lezioni di autodifesa rispetto a due altre opzioni che erano state proposte dalla scuola: danza moderna e hip-hop. I dieci incontri si svolgeranno al posto dell'ora di ginnastica, che era già fissata nel pomeriggio. Le lezioni di autodifesa cominceranno con l'anno nuovo secondo lo slogan "Abituarsi a non abituarsi". "Dopo gli ultimi fatti di cronaca - ha detto il preside del Galvani al Corriere - abbiamo pensato che queste lezioni potessero essere un arricchimento per le nostre allieve". Addio partite di pallavolo e pallacanestro, con il gennaio 2008 le ragazze del Galvani familiarizzeranno con calci e pugni assestati nelle "parti giuste" per fronteggiare malintenzionati e violenti, all'insegna di una, auspicata, maggior sicurezza.

FONTE: Tgcom.it

 
 
  Postato da joker il Giovedž, 06 dicembre @ 07:30:00 CET (4583 letture)
(Leggi Tutto... | 557 commenti | Cronache dal mondo | Voto: 1)
 

 
  Cronache dal mondo Cronache dal mondo: International Banking Account Number: da Gennaio obbligatorio !



Dal primo gennaio 2008 le coordinate bancarie tradizionali (ABI e CAB e Conto Corrente) saranno sostituite dall'International Banking Acount Number (IBAN): da quella data il codice internazionale che identifica ogni conto bancario sarà adottato come unico ed esclusivo standard per l'identificazione del conto corrente da utilizzare nell'esecuzione dei pagamenti nazionali (bonifici e incassi), indipendentemente dall'importo di tali trasferimenti, in coerenza con quanto stabilito a livello europeo per i pagamenti cross-border (transfrontalieri)". Sino ad oggi, infatti, l'IBAN era utilizzato obbligatoriamente per i soli pagamenti internazionali.

L'IBAN è un codice lungo 27 cifre, che, per l'Italia, racchiude in sequenza: le due lettere IT (per identificare il nostro Paese), un paio di numeri cosiddetti di controllo internazionale, una lettera per la verifica nazionale (cioè il CIN) e poi le dieci cifre dei vecchi codici ABI e CAB e, infine, dodici cifre (alfanumeriche e senza caratteri speciali) con il numero di conto corrente (esempio: IT 46 X 08311 60020 000000401370).

 
 
  Postato da joker il Mercoledž, 05 dicembre @ 07:30:00 CET (9649 letture)
(Leggi Tutto... | 1555 commenti | Cronache dal mondo | Voto: 1)
 

 
  Cronache dal mondo Cronache dal mondo: Italiani: otto su dieci "malati" di internet


Sempre connessi. Al risveglio il primo pensiero non è caricare la moka ma controllare la posta elettronica. Poi si va a lavoro, ma in macchina o sul tram un'occhiatina al cellulare bisogna pur darla. Arrivati a destinazione si accende il computer. E così, fino a sera una bella razione di internet, instant messaging, editor e chat. Giusto per non farsi mancare niente dopo cena si aggiorna il blog oppure si legge quello degli amici. Quante ore abbiamo passato davanti a un pc o al display del cellulare/palmare? Tante, anzi troppe. Dalle 9 alle 12 come minimo, ma c'è chi riesce anche a superare questa quota.

Molti di loro si dichiarano "tecnostressati". Circa l'80% dei lavoratori italiani intervistati. Non solo, poco meno dell'80% ritiene il problema in crescita in futuro. Ma cos'è il tecnostress? "Il termine è stato coniato dallo psicologo americano Craig Broad - dice Enzo Di Frenna, presidente di un'associazione no profit per la prevenzione delle videodipendenze - era la prima volta che si affrontava il tema dello stress legato all'uso di tecnologie e dell'impatto sul piano psicologico. Secondo Broad si tratta di un disturbo causato dall'incapacità di gestire le moderne tecnologie informatiche".

Ansia, affaticamento mentale, attacchi di panico, depressione, incubi, attacchi di rabbia (dovuti in particolare alle difficoltà di utilizzo dei computer e dei software), deficit di attenzione, calo della concentrazione: sono i segni di questo disagio. E la diffusione di queste "patologie" va di pari passo con quella delle tecnologie digitali. "Internet - rileva l'esperto - è diventato lo strumento universale d'informazione. Il videotelefono-computer si è diffuso sul mercato. La tv è digitale. E altri oggetti digitali sono diventati di uso comune". Insomma, siamo invasi, circondati.

Come uscirne fuori? Attraverso la meditazione magari, tecnica molto usata nei corsi di stress management in America, o attraverso l'attività sportiva, l'abitudine a pause rigeneranti. Facile a dirsi, più difficili a farsi quando si è davvero "tecnodipendenti".

Fonte: TGcom.it

 
 
  Postato da joker il Lunedž, 03 dicembre @ 11:18:53 CET (12026 letture)
(Leggi Tutto... | 1019 commenti | Cronache dal mondo | Voto: 0)
 

 
  Cazzo se e' grave Cazzo se è grave: Oreste Scalzone e la sua tesi sull'Aministia

elucubrazioni Scrivere ""Nessuna guerra è mai finita finchè non tornano a casa tutti i prigionieri. E l'unica soluzione per finirla davvero è l'amnistia. Continuerò a battermi anche per questo"."
 
 
  Postato da joker il Sabato, 01 dicembre @ 14:18:28 CET (13768 letture)
(Leggi Tutto... | 2880 bytes aggiuntivi | 1792 commenti | Cazzo se è grave | Voto: 0)
 

  INTERAGISCI CON NOI!

Il tuo contributo è prezioso! Esprimi la tua opinione sulle varie discussioni, creane una tua, parlaci di te, conosci nuovi amici ed aiutaci a crescere! interagendo sui vari forum o scrivendo un articolo!

Joker
 

  Utenti online

In questo momento ci sono, 36 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui
 

  Elenco Categorie

· Tutte le Categorie
· A tua disposizione
· Cazzo se è grave
· Ci sarebbe da ridere
· Cronache dal mondo
· J0ker Poesie
· Joker elucubrazioni
· Linka j0k3r.it
· Si fa per dire...
· Video imbecilli & C.
 

  Login

Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.
 

  Vecchi articoli

Lunedž, 03 dicembre
· Italiani: otto su dieci "malati" di internet
Sabato, 01 dicembre
· Oreste Scalzone e la sua tesi sull'Aministia
Venerdž, 23 novembre
· CONTRUBUISCI ALLA CRESCITA DELLA RAZZA ITALIANA
· GURU di alverde.net: UN NOME UNA GARANZIA (minkia che garanzia) - 1° PUNTATA
Sabato, 16 dicembre
· PRIMA LE LEGGI AD PERSONAM, ORA QUELLA AD CATEGORIAM
Sabato, 22 aprile
· BERGAMO: ANZIANI FANNO SESSO SU AUTO IN CORSA
· Tu non sei un cazzo
Lunedž, 17 aprile
· Per i grullai con la puzza sotto il naso
· il mio tentato suicidio
· IL FUTURO DEL MONDO...

Articoli Vecchi
 


 
  WWW.J0K3R.IT

THE JOKER OFFICIAL SITE - TUTTO QUELLO CHE GLI ALTRI NON DICONO